Istituto

Gli Inizi dell'Istituto

La congregazione venne fondata a Chiavari da Sant’ Antonio Maria Gianelli (1789-1846) il 12 gennaio 1829.
Proprio in quanto Arciprete a Chiavari, Antonio Gianelli venne chiamato a far parte della deputazione che reggeva l’Ospizio di carità e lavoro, un’opera per la cura e la formazione delle orfane. Vedendo il bisogno di provvedere di buone maestre per le bambine, riunì le prime tredici donne che iniziarono a condurre vita comune e a praticare il culto eucaristico, dando inizio alla congregazione.

Approvazione Pontificia

Quella diocesana sarà nel 1853, quando la Chiesa di Genova riconosce ed accoglie ufficialmente l’Istituto.

Sarà però il 10 marzo 1868 che l’Istituto ottiene l’approvazione pontificia e la casa di Roma viene eretta da Pio IX a Casa Generalizia della Congregazione.

Nel 1882 l’Istituto otterrà l’approvazione definitiva delle Costituzioni

L’espansione dell'Istituto

Una pagina bella della Storia dell’Istituto è quella della sua espansione nel mondo, che comincia un 23 agosto 1856 quando otto Suore, guidate da Madre Chiara Podestà (sorella di Madre Caterina) si imbarcano a Genova dirette in America, portando nel cuore la gioia e il sogno di tutti i missionari. Un viaggio lungo, disagiato e denso di pericoli, che si concluse il 18 novembre, quando, giunte in Uruguay, presero la direzione dell’ospedale Maciel di Montevideo.